Cosa mettere nello zaino?

Cominciamo parlando del contenitore, importante quanto il contenuto. Uno zaino per escursioni di una giornata deve essere leggero e senza fronzoli inutili (tasche laterali, laccetti, vani nascosti, schienali regolabili ecc.). Ogni orpello attaccato ad uno zaino ne fa lievitare il peso oltre che il prezzo. Diffidate dai negozianti e dalle aziende che vogliono rifilarvi prodotti iper tecnologici, con le camel bag, con la sacca pronto soccorso, con il coprizaino incorporato, il portamateriale sugli spallaci e molte altre chincaglierie.

Lo zaino deve essere una sacca ergonomica, leggera, robusta. Per le escursioni giornaliere deve avere una capacità massima di 30 litri e un peso a vuoto che non deve superare i 1300 grammi.

Cosa mettere nello zaino dipende certamente dal tipo di escursione, dal periodo in cui si svolge e dalla quota a cui ci troviamo.

In linea di massima l’attività escursionistica si svolge in ambiente alpino, nel periodo estivo, in gruppi da almeno due persone; quindi preparerò uno zaino “tipo” contenente l’essenziale con queste caratteristiche:

  • zaino max 30 litri
  • giacca impermeabile o kway
  • un capo in pile (leggero o pesante a seconda della quota)
  • borraccia da 1/2 litro (se non è presente acqua sul percorso 1 litro)
  • coltellino multiuso
  • carta topografica (una per tutto il gruppo basta…)
  • occhiali da sole
  • crema solare
  • un mini-kit pronto soccorso (solo il capogruppo)
  • un sacchetto di plastica sul fondo (per i rifiuti e per impermeabilizzare)
  • una t-shirt di ricambio
  • guanti in pile e cappellino da sole (se la quota lo richiede)

Questo è l’essenziale; poi potete aggiungere quello che volete consapevoli però che lo zaino per un solo giorno non deve superare i 5Kg.

Con cibo e macchina fotografica si fa in fretta a raggiungere questo peso!

 

Fonte: http://www.gdf.gov.it/chi-siamo/organizzazione/specializzazioni/soccorso-alpino/consigli-turistici/informazioni-generali/trekking/cosa-devo-mettere-nello-zaino

Annunci